Sulle tracce di Zorba e Fortunata

Sarà che alla Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare collego alcuni bellissimi ricordi d’infanzia (mia madre mi portò al cinema, solo io e lei, a vedere il cartone animato di Enzo D’Alò), ma per me Amburgo ha sempre avuto un’aura magica. Così, ci sono andata per due settimane la prima volta nel 2010, e proprio lì ho comprato una copia in tedesco del libro di Sepúlveda. Ci sono tornata per due giorni la scorsa settimana insieme a mio figlio: dopo aver letto insieme il libro e guardato insieme il cartone animato, è arrivata una domanda inaspettata, che mi ha riempita di orgoglio: “Mamma, ma Amburgo non è lontana da qui: perché non andiamo a vedere dal vivo i posti di Zorba e Fortunata?”.

Continua a leggere

Il mio SalTo 2018

Dal 10 al 14 maggio si è tenuta la 31esima edizione del Salone del Libro di Torino, Marginalia era lì anche quest’anno. Con uno spirito un po’ diverso e un bottino decisamente meno ricco del solito, ma comunque molto felice e soddisfatta.

Continua a leggere

Bonn e la scrivania di Beethoven

Ieri sono stata a Bonn, che è un gioiellino. E sono andata a trovare il suo figlio più famoso, Ludwig van Beethoven. In Bonngasse 20, nel cuore del centro storico, si trova la sua casa natale, oggi casa-museo splendidamente allestita.

Potreste obiettare che qui di solito si parla di turismo letterario. E avreste ragione. Ma alla Beethoven-Haus non c´è solo tanta musica, ma anche tanta carta… e una scrivania notevole.

Continua a leggere

Il decalogo del buon moderatore

Il moderatore ha un ruolo fondamentale nella buona riuscita di una presentazione letteraria: un ruolo decisivo quanto ingrato, talvolta sottovalutato perfino dalle stesse persone che si trovano a ricoprirlo.

In questo decalogo, nato da anni d´osservazione e da un po´ d´esperienza, ho provato a fare il punto. Come dev´essere il buon moderatore?

Continua a leggere