Top & Flop #39 (9-15 novembre)

banner_top_e_flopDa sabato e fino al 22 novembre si terrà la settimana nazionale Nati per Leggere, con tanti appuntamenti in tutta Italia e l’iniziativa virtuale #primavoce.

Accanto al Top, però, c’è sempre un Flop: uno scrittore ha percorso 500 miglia per fracassare una bottiglia di vino in testa a chi aveva stroncato il suo libro.

IL TOP

La settimana nazionale Nati per Leggere è stata istituita per promuovere il diritto alle storie delle bambine e dei bambini. Il periodo è stato scelto poiché il 20 novembre ricorre la Giornata Internazionale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza.

logo_nati_per_leggereTorna, in questa sua terza edizione, la settimana nazionale Nati per Leggere, perché “ogni bambino ha diritto ad essere protetto non solo dalla malattia e dalla violenza ma anche dalla mancanza di adeguate occasioni di sviluppo affettivo e cognitivo“.

Nati per Leggere organizza, attraverso i presidi nel territorio, letture ed eventi con i bambini e le loro famiglie, il cui elenco completo, suddiviso per regione, è consultabile qui.

In rete, Nati per Leggere ha lanciato l’iniziativa #primavoce che, rispetto allo scorso anno, questa volta sarà condivisa: da oggi e per tutta la settimana NpL, è possibile postare video in cui si legge insieme al proprio piccolo il suo libro preferito!

La #primavoce è il primo contatto tra piccoli e grandi, la prima emozione… e noi apriamo così la Settimana Nati per Leggere, in tutta Italia, insieme a voi.

IL FLOP

brittain-rollandRichard Brittain, ventottenne inglese, ha pubblicato su Wattpad un romanzo dal titolo The World Rose. Paige Rolland, diciottenne scozzese utente di Wattpad, ha lasciato un commento negativo sul suo libro.

Lo scrittore l’ha cercata sui social, ha collegato informazioni su luoghi e abitudini della ragazza, ha percorso 500 miglia, è comparso nella corsia dei cereali del supermercato in cui lei lavora e le ha fracassato in testa una bottiglia di vino, mandandola all’ospedale.

Il fattaccio è di più di un anno fa, precisamente del 3 ottobre 2014, ma se n’è tornato a parlare perché, qualche giorno fa, Brittain, dopo aver chiesto clemenza, è stato condannato per lesioni gravi. In ogni caso, si sarebbe meritato la galera anche solo per la copertina del suo libro

the-world-rose-brittain

Un pensiero riguardo “Top & Flop #39 (9-15 novembre)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *